Storia – La Cooperativa Sociale

1395307_606814606032028_1539520723_n

La Cooperativa Sociale Thomas More, costituita in data 12 luglio 2013, nasce per iniziativa di un gruppo di genitori, appassionati dal grande compito dell’educazione dei propri figli, con l’intento di offrire loro ed a tutte le altre famiglie, una piattaforma culturale di eccellenza in grado di coniugare didattica, formazione umana e sviluppo della cultura internazionale.
La Cooperativa, conformemente all’articolo 1 della legge 381/1991, ha lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana ed all’integrazione sociale dei cittadini, sviluppando tra essi lo spirito mutualistico e solidaristico.
Tenuto conto dello scopo mutualistico, nonché dei requisiti e degli interessi dei soci, l’attività della Cooperativa consiste nella gestione di servizi sociali ed educativo-assistenziali relativi alla scuola dell’obbligo e non.
La Cooperativa si propone la gestione delle iniziative e delle esperienze di scuola di ispirazione cristiana secondo l’insegnamento della Chiesa Cattolica in materia di istruzione ed educazione, anche al fine di operare la mutua cooperazione tra i pilastri del sistema educativo consistenti negli insegnanti, nei genitori degli alunni e negli alunni stessi.
In particolare la Cooperativa intende gestire scuole di ogni ordine e grado, aperte anche ai figli minori di non soci, organizzate secondo gli insegnamenti della Chiesa Cattolica in materia di istruzione e nel rispetto della normativa vigente.
La compagine sociale della Thomas More è costituita esclusivamente da soci che siano genitori di alunni frequentanti le scuole gestite dalla Cooperativa.
La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da quattro membri:
Giuliana Giannelli – Presidente
Michele Calantropo – Vice Presidente
Angela Battaglia – Consigliere
Giovanni Alberto Vacanti – Consigliere
Gli amministratori devono essere soci, nonché genitori di alunni frequentanti le scuole gestite dalla Cooperativa.