Ottimi risultati per le giovani palermitane in Abruzzo

ScreenHunter_112 Apr. 04 11.55

Vincere quattro partite su sei ma arrivare decimi: la Sicilia torna dal Trofeo delle Regioni 2017 con un discreto piazzamento ma qualche recriminazione per una formula troppo crudele che forse ha impedito un exploit come quello dell’anno scorso (argento).
Le ragazze del settore giovanile La Malfa 14 impegnate con la Sicilia, guidate da coach Maura D’Anna, giocano una buona competizione nel complesso. Qualche alto e basso ma un utilizzo medio costante e alcune buone prestazioni. Marta Tumminelli parte in quintetto per gran parte delle partite: contro l’Abruzzo (vittoria 29-57) è imprecisa al tiro ma si rende utile con 3 punti e 4 rimbalzi in 18′; nella sofferta vittoria contro la Campania (50-55) prova all-around con 4 punti, 4 rimbalzi e 4 assist in 29′; il livello delle prestazioni di Marta si alza nella fase a eliminazione diretta con buone gare contro Piemonte (sconfitta 66-60 ma 10 punti, 6 rimbalzi e 3 assist) e nella vittoria thriller al doppio overtime 86-82 sull’Umbria (17 punti e 7 rimbalzi in 45′); finale di torneo contro Sardegna (vittoria) e Marche (sconfitta) un po’ in calando forse per la fatica delle tante partite giocate.
Discreto torneo pure per Klara Gioè, che ha dovuto fare i conti specie all’inizio con un utilizzo un po’ ridotto in alcuni frangenti ma si è sempre fatta trovare pronta per la squadra:  contro l’Abruzzo 3 punti in 18′, 7′ in tutto nelle gare contro Campania e Piemonte, meglio nel match con l’Umbria grazie a una solida prestazione da 10 punti e 5 rimbalzi in 27′, bene anche contro la Sardegna (9 punti e 3 rimbalzi in 30′), per poi chiudere il torneo con 2 punti nel match finale contro le Marche che ha messo in difficoltà un po’ tutta la selezione.
Per Alessia Malara, la più piccola della spedizione palermitana, che avrà possibilità di disputare anche la prossima edizione del Trofeo, il primo contatto con la manifestazione è stato buono. Utilizzo costante dalla panchina con prestazioni di buon livello nei minuti di qualità richiesti (quasi sempre tra i 15 e i 20 giri di orologio): 7 punti con l’Abruzzo, 4 e 3 assist (uno dei dati migliori di giornata) alla Campania, altri 7 con 3 rimbalzi nel difficile match contro il Piemonte. Contro l’Umbria 2 punti e 3 rimbalzi, riposa molto contro la Sardegna giocando solo un minuto e quindici secondi, ma risponde bene nella finalina con le Marche in cui dà una prova nel complesso positiva nonostante la sconfitta con 4 punti e 7 rimbalzi, il suo miglior dato della manifestazione.

cocca

Nel corso del fine settimana di gare a Roseto degli Abruzzi si è svolto anche il campionato nazionale Under 20 femminile. Il prestigioso scudetto è stato vinto ancora una volta da Battipaglia, una grande soddisfazione personale per la palermitana Costanza Verona. Dopo lo spostamento avvenuto in estate in terra campana, una grande stagione di Serie A1 culminata con la salvezza e dei Playout da protagonista, per “Cocca” anche la soddisfazione di esser inserita nel miglior quintetto della manifestazione: per la società è un orgoglio vedere prestazioni del genere da parte di uno dei talenti più splendenti del nostro vivaio, complimenti!

(Foto Selezione Siciliana: FIP Sicilia; foto Costanza Verona: Prospero Scolpini – PB63 Battipaglia)

L’Addetto Stampa
Giuseppe Corrao

Questo post è stato visto 743 volte

Lascia un Commento